Stignano 8 maggio 2016

RADUNO DELL’OPPORTUNITA’ SULLE TERRE DEL SOLE
08 Maggio 20162^ tappa Onda d’Urto 2016
Organizzata da: Siderno bike – Team mtb Calabria – & Associazione Alia Nova
Con il patrocinio dei comuni di Stignano e Placanica

Parcheggio autovetture presso il campo sportivo comunale di Stignano ore 07:00,
Iscrizione c/o la piazza S.Pietro di Stignano alle ore 07:30, partenza ore 08:30 – pregasi comunicare eventuali ritardatari
Quota d’iscrizione € 5,00
Quota pranzo € 15,00
Quota pranzo accompagnatori € 15,00
-L’Iscrizione e colazione avverrà presso Piazza S.Pietro_
Possibilità di rifornimento acqua lungo il percorso tramite i mezzi di supporto ed eventuale fontane _lungo il tracciato_
Per tutta la durata dell’escursione, oltre le staffette, saranno presenti su alcuni punti del tracciato dei fuoristrada.
Difficoltà del percorso (medio), con tratti asfaltati e sterrati, chilometri da percorrere 31 circa con altitudine massima di 369 mt, cumulata 985;
Tempo di percorrenza previsto 4:30:00 circa incluse le soste.

Descrizione percorso:

Partenza dalla piazza S. Pietro di Stignano per percorrere un tratto del centro storico.
Il gruppo sosterà c/o la chiesa Matrice, in piazza Regina Margherita, dove si visitera’ nel pomeriggio la famosa pala della “Madonna col Bambino e i Santi Rocco e Sebastiano” realizzato da Francesco Cozza (Stignano 1605 – Roma 1682) olio su tela dalle dimensioni di 208×320.
Dopo la breve benedizione del parroco Don G.Battista Masini, si attraversera’ il borgo per proseguire in direzione della contrada Scinà per poi giungere al bivio di Villa Caristo. Km 3,300
Percorreremo la strada che costeggia i campi per circa 700 mt, situato sul piccolo borgo caratterizzato da un brevi tratti di strada lastricata per proseguire ancora su una traccia di un campo sino al bivio di contrade Colture, si svolta a dx e si prosegue sulla strada asfaltata sino a superare sulla sinistra i capannoni dell’ex fabbrica dell’acqua Varda, si svolta a sinistra, su una pista che conduce sino al castello di San Fili; successivamente percorreremo un breve tratto a piedi.
Si scende ora su una pista breve e ripida sino ad incrociare la S.P.92 per poi svoltare a sinistra sulla stessa. Si svolta più avanti sulla dx sulla via di contrada Favaco, si raggiunge un cantiere (dove ammireremo la )lavorazione degli inerti (successivamente) si svolta a sinistra per attraversare la fiumara del Precariti (Km 12,000) per proseguire diritti sino all’incrocio dove si svolta sulla dx per proseguire sulla via della Trinità e poco più avanti si svolterà a sinistra (Km 13,100) dove avrà inizio il tratto sterrato che ci condurrà sulle colline verso il Santuario della Madonna dello Scoglio di S. Domenica, caratterizzato da tratti in sali-scendi e una discesa che finisce intercettando la strada asfaltata (Km 19,200) che prosegue in salita sino alla piazza del Santuario.

Si risale per attraversare le case del borgo e si scende subito dopo la curva sulla sinistra (Km 22,100) offriremo la possibilità di rinfrescarsi ad una fonte. Si prosegue e attraverseremo la fiumara del Precariti per per poi risalire verso Placanica.
Dopo la sosta si riparte per rientrare a Stignano, dove superato il camposanto sulla sinistra c’è il convento di S. Antonio; una ripida discesa asfaltata giunge al bivio dove svoltando a sinistra si scende per il campo sportivo dove è possibile usufruire delle docce del campo.

La consumazione del “Pasto caratteristico del territorio di Stignano” offerto sarà distribuito in modo itinerante per le vie del borgo.
All’arrivo in Piazza San Pietro brindisi d’accoglienza “il Vinello”, bicchiere in mano e si riparte per via della Cultura con visita alla mostra allestita.
All’arrivo in Piazza Regina Margherita vi attenderà “il Salume locale” con visita alla chiesa Matrice “Parrocchia Annunciazione”, dove poter visionare la Pale di Cozza e il mezzobusto di Santa Barbara in marmo.
Risalendo verso Piazza Forzio, pregiata da un meraviglioso Belvedere della valle confinante con il mare, si degusterà “la
Porchetta locale” e l’innovativo “Decotto di Foglie d’Ulivo”.
Continuando su via Forzo, cuore del borgo, si potranno ammirare le caratteristiche “Lammie” (Arcate) sino a giungere in Piazza San Rocco, con omonima chiesetta.
Risalendo, poi, verso via Roma “la Pitta China” fino ad arrivare a Piazza Tommaso Campanella, dove attende “la Pasta alla Stignanese”.
Il gioco del Gambero vuole che l’assaggio della pietanza costi pegno e si debba ritornare a piazza San Rocco, dove ai piedi della scalinata si scorgerà la cascata di “Trippa Locale” e “le Verdure Selvatiche”.
Ricchi di tesori ambientalistici, culturali e culinari sarà il momento della degustazione del liquore tipico “la Liquirizia” – Insinuandosi giù per le scalette si scorgerà la casa del filosofo Tommaso Campanella e “il Dolce dell’Opportunità”.
Di seguito si potrà fruire della Fiera dell’Opportunità e delle attività correlate legate all’Open Day. Consapevolezza per la Libertà.

Alia Nova vi attende con sorprese e curiosità!

Programma per gli accompagnatori:
Oltre alla visita del borgo di Stignano, gli accompagnatori possono spostarsi con la Navetta messa a disposizione dal Comune e/o con la propria macchina per raggiungere il sito della Villa Caristo dove è richiesto un contributo di 3€ per la visita della stessa, o proseguire per la visita del borgo di Placanica e del Santuario della Madonna dello Scoglio.

Si tratta di libera escursione aperta a tutti gli appassionati di mtb con una discreta esperienza e di allenamento, necessario spirito e disciplina di gruppo e voglia di divertirsi.
Obbligatorio il rispetto del codice della strada, uso del casco, mtb in buono stato , kit riparazioni, mantellina e altro abbigliamento idoneo alle escursioni in mtb.
Per gli interessati all’evento contattare il responsabile Claudio Fimognari al nr. tel. 340/3281512, entro venerdì sera .
Il pranzo è previsto per le ore 13:30 (salvo ritardo dovuto alle soste).
*Per la vostra sicurezza:
•Vi ricordiamo che l’uso del casco è indispensabile esso deve essere mantenuto correttamente posizionato e allacciato per l’intera durata dell’escursione, con la sola esclusione delle pause, ogni biker deve essere autonomo per eventuali rotture quindi vi consigliamo di portare almeno un kit di riparazione.
•Rammentiamo che l’organizzazione declina ogni responsabilità per eventuali danni a cose e persone durante la manifestazione.
•Per i minorenni, si farà garante colui che esercita la patria podestà.
•Durante l’attraversamento di strade comunali e provinciali è indispensabile il rispetto del codice della strada.
•Le escursioni non sono gare e qualunque forma di agonismo, è vietata.
•Chi aderisce alle escursioni in programma dichiara di essere cosciente dell’impegno fisico e dei rischi che l’attività del ciclo escursionismo comporta di essere consapevole che, per partecipare a questa attività, è necessario possedere: idonea attrezzatura ed equipaggiamento; adeguata preparazione atletica al fine di superare lunghezza e dislivello previsti; capacità tecniche sufficienti per affrontare le difficoltà
indicate nel percorso.
•L’organizzazione potrà variare il percorso in programma o annullare l’escursione qualora le condizioni dei partecipanti, quelle atmosferiche o del percorso stesso non fossero ritenute favorevoli.
•Sono assolutamente da escludere le iniziative personali: chi si discosta dal gruppo di propria iniziativa, non segue le indicazioni, non osserva le presenti disposizioni verrà considerato automaticamente escluso dall’escursione assumendosi ogni responsabilità conseguente.
•Tutti i partecipanti sono obbligati a prestare soccorso e comunque a collaborare in caso di necessità.

PS: Per chi volesse pernottare durante il w.e. segnaliamo:
Agriturismo Simonello – Immerso nel verde, dotato di 33 posti letto e di punto vendita dei propri prodotti, è sito in Contrada Favaco, 21 – 89040 Stignano (RC) tel. 0964 773066 – Cell. 3392146740
30€ doppia con prima colazione e 40€ la singola