Ti trovi in: Home Page  \ Gruppi

Tutti i gruppi che prendono parte ai raduni di ONDA D'URTO.


A.S.D Barbarello – Siderno
L'ASD Anastasio Barbarello nasce nel 1994 ed è una associazione sportiva che svolge attività ciclistica sia su strada che fuoristrada. L’associazione è impegnata in diversi progetti tra cui l'organizzazione di manifestazioni ciclistiche. Lo scopo principale è quello di incentivare l'attività giovanile con l'avvio di una SCUOLA di MTB e Ciclismo su strada, riconosciuta della Federazione Ciclistica Italiana. La scuola può contare sulla pronda preparazione e la grande esperienza di Domenico Antonio Macrì, che oltre ad essere l'istruttore riconosciuto dalla FCI (brevetto di direttore tecnico sportivo di 3° livello) è stato anche Campione Italiano amatori UISP nell'anno 1985. La sede si trova a Siderno, presso il negozio "La Bicicletta". Le attività che si propone di svolgere l'Associazione sono indirizzate alla promozione sportiva giovanile, tramite l'insegnamento già ai più piccoli dei segreti della strada e del fuoristrada, attraverso giochi ed esercizi su percorsi didattici itineranti, con le varie tecniche di guida e l'uso del caschetto protettivo, toccando anche elementi importanti come la corretta alimentazione e tanto altro ancora. Inoltre si impegna anche nel settore turistico ed escursionistico, organizzando escursioni ed accompagnamenti alla scoperta ed alla valorizzazione del territorio che si propone come un un vero paradiso per i Bikers.

A.S.D. cicloAMAtori Torre Melissa
Amanti delle due ruote, magre e grasse senza alcuna distinzione. Siamo un gruppo di appassionati delle due ruote che puntualmente si riunisce e condivide assieme momenti di svago e divertimento in sella alle due ruote, sia in bici da corsa che in mountain bike. L'importante è pedalare e divertirsi. Scopo dell'associazione è quello di far conoscere e divulgare il ciclismo in generale, come alternativa per potere circolare liberamente e senza alcun criticità.
A.S.D. Club Sport Corigliano Calabro
La Mtb è Libertà..............................RuOte GraSSe

A.S.D. Cuccuruta Estrema
La "Cuccuruta Estrema" prende il proprio nome da una zona della montagna davolese dove il nostro Presidente e suo padre, attraverso un instancabile lavoro, hanno costruito una splendida baita, anch’essa chiamata “Cuccuruta”. La Cuccuruta quindi per noi rappresenta il punto di partenza, il punto di arrivo, il punto di passaggio e spesso anche il punto di non ritorno, in quanto sede di interminabili mangiate a base di pietanze locali e buon vino… La Cuccuruta Estrema ama girovagare principalmente tra le montagne davolesi, sansostare e delle Serre in generale, non disdegna però le zone collinari e costiere del litorale ionico. Poiché gli attuali componenti del gruppo abitiamo tutti nelle “marine”, spesso i nostri giri iniziano sul livello del mare per giungere abbondantemente sopra i 1000m S.L.M. La Cuccuruta Estrema predilige percorsi impegnativi, non tanto per i km percorsi, quanto per le pendenze affrontate, dunque dure salite e durissime discese. Siamo dediti alla scoperta di nuovi posti e nuovi panorami, il cicloescursionismo però si fonde con un’indole enduristica dedita all’avventura ed all’esplorazione estrema; Spesso, con la bici sulle spalle e non sotto il sedere, si gode della sofferenza per avere scelto lo sport più bello che esista... Nel nostro logo è presente la salamandra pezzata, animale che in autunno, periodo degli amori, ci accompagna fedelmente nelle nostre escursioni in montagna.

A.S.D. Girifalco in bici
ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA GIRIFALCO IN BICI

A.S.D. Gran bosco d'Italia – S. Giovanni in Fiore
La nostra è un'associazione che è dedicata principalmente agli amanti della Mountain Bike, ma che non disdegna nemmeno le escursioni di trekking,ciaspolate e tutto quello che concerne le attività fisiche che si svolgono a contatto con la natura.Il nostro motto è : Se vuoi arrivare per primo, corri da solo. Ma se vuoi arrivare lontano, corri insieme agli altri.

A.S.D. MTB Cardinale
Ci piace andare in bici , e farlo sempre in compagnia; amiamo correre giù per i sentieri nel parco naturale delle Serre e scorgere paesaggi mozzafiato che si imprimono in HD nelle nostre menti, Siamo “ bambini” incuriositi dalla scoperta di nuove direzioni. Questo è in sintesi il gruppo A.S.D. MTB CARDINALE “L’unione fa la forza”.

A.S.D. MTB Melito
La pratica della mountain bike nacque a Melito agli inizi degli anni novanta quando alcuni “pionieri” di questo sport ,originari di Prunella ,cominciarono ad interpretare questa emanazione del ciclismo. Con le loro bici tracciarono sentieri nuovi ben presto seguiti da altri amici affascinati dalle alternative fornite da questi mezzi con le ruote “grasse” fino alla formazione di un vero e proprio gruppo. L’opportunità di scoprire il nostro territorio e le sue bellezze naturali, altrimenti difficile, con la pratica di questo sport, ne ha costituito la nostra passione. Con gli anni la passione di questo gruppo si è trasformata nella necessità di una costituzione “legale”, e l’occasione migliore fu data dallo scoprire un altro gruppo di giovani melitesi che condividono questa stessa passione. Passione nata a Cosenza in un pomeriggio freddo dei primi di Dicembre quando Ciccio, Marco e Peppe durante una pausa caffè dallo studio, in uno di quei momenti di delirio, cominciarono a pensare che la vita universitaria li stesse distruggendo psicologicamente e fisicamente e parlando dei possibili svaghi Ciccio esordì dicendo: ”Quando scendiamo a casa andiamo a farci un bel giro in bici!”. Superato il primo momento di euforia, dovuto probabilmente anche all'effetto del caffè, cominciarono seriamente a pensare a questa proposta trasformando quel pomeriggio che doveva essere di studio in un pomeriggio di sogni.

A.S.D. Myskellos Team Bike
Il 16-01-2015, è nata l'A.S.D. Myskellos Team Bike. Prende il nome greco del mitico Myskellos di Rhype (dal greco antico Μύσκελλος), condottiero Acheo e fondatore dell'antica Kroton. Nel logo è ben evidente l'elmo dei guerrieri Achei che vuole fare nostro lo spirito combattivo e indomabile di quegli eroi. Il nostro campo di battaglia, sono i boschi della nostra terra e la finalizzazione della nostra attività oltre a quella sportiva è quella della conoscenza, scoperta e divulgazione di luoghi meravigliosi e incontaminati. Il nome è piaciuto perché somiglia ad un temine dialettale "mischeddruso", che indica lo stato di una persona che non è mai d'accordo su niente, che è un bastian contrario per antonomasia e che non riuscirai mai a fargli cambiare idea, cosa nella quale scherzosamente ci riconosciamo...

A.S.D. Rabikes - S. Giorgio Morgeto
La nostra attività escursionistica si svolge in una delle zone più suggestive e paesaggisticamente interessanti del mezzogiorno, sull'estremo rilievo meridionale della penisola italiana: l'Aspromonte simile ad una gigantesca piramide prossima al mare che con diverse vette raggiunge i 2000 metri, dal 1986 viene tutelato dall’omonimo Parco nazionale che si estende per 65.647,46 ettari nella provincia di Reggio Calabria comprendendo il territorio di 37 comuni. Il nostro Territorio è segnato da molti corsi d'acqua (fiumare), coperto da fiabeschi boschi di faggio, abete bianco, pino nero, leccio, castagno, ulivo e macchia mediterranea ed è popolato da diverse specie animali, quali: lupo, falco pellegrino, gufo reale, picchio nero, aquila reale, biancone. Notevoli sono le presenze storiche, artistiche e archeologiche, testimonianze della cultura arcaica, classica, grecanica, medioevale e moderna. In particolare quasi tutte le nostre escursioni partono dal comune di San Giorgio Morgeto che oltre ad essere una delle porte principali di ingresso al Parco nazionale offre le basi logisticamente più idonee per intraprendere sentieri e vie di notevole interesse panoramico e paesaggisistico. San Giorgio Morgeto, pittorescamente situato su un colle, il cui centro abitato conserva un aspetto medioevale, ha origini antichissime e conserva i resti di un castello dal quale si gode un ampio panorama sulla pianura e sul mare. Caratteristiche sono le vie del centro storico che in un affascinante intreccio di tipiche scalinate e strette viuzze danno vita a estasianti escursioni che conducono in un passato ricco di cultura e magnificenza, grazie anche ai numerosi centri di culto, tra i quali spicca l’ex convento dei domenicani che fù importante centro di studi teologici e biblici e diede i voti e il nome di Tommaso (in onore di san Tommaso d'Aquino) al grande filosofo Campanella. Ulteriori notizie, tracciati ed approfondimenti li potrete trovare sul sito istituzionale www.rabikes.com A.s.d. RABike's Sede legale C/da Villotta,27 - 89017 - San Giorgio Morgeto - RC

A.S.D. Reventino Bike Team
E' un gruppo di amici, escursionisti amanti della mtb e della natura, della zona del Monte Reventino

A.S.D. Roccelletta Bike
La passione per la bici è contagiosa. Noi siamo un gruppo di bikets che ama avventurarsi tra i boschi,percorsi affascinanti e percorsi mozzafiato.Siamo un gruppo nato il 3-3-2013 composto da un gruppo di amici uniti dalla passione verso la bici e verso tutto il mondo che circonda questo straordinario veicolo a due ruote.

A.S.D. Taurianova Bikers
Il gruppo mtb taurianovese nasce tra il 2005/6 dalla passione comune di alcuni biker per le pedalate nelle strepitose terre aspromontane che circondano la nostra cittadina e la piana di Gioia Tauro di cui fa parte. Nel corso degli anni, ai biker iniziali, si sono affiancati numerosi appassionati delle “ruote grasse”, tanto da dar vita nel 2010 al gruppo ciclistico taurianovese denominato “A.S.D. TAURIANOVA BIKERS”. Oggi il gruppo è composto da oltre 45 iscritti ed è in continua crescita e tra questi un gruppo abbastanza folto di Lady Bikers; tutti accomunati dalla passione per la bici, l’ambiente e la natura. Per tale motivo, le finalità statutarie che il gruppo ha inteso dettarsi sono quelle ciclo amatoriali escursionistiche, volte alla promozione e allo sviluppo dell’ambiente attraverso l’uso della bicicletta, per la riscoperta e valorizzazione paesaggistico culturale, storico ed eno-gastronomico del proprio territorio. A tal fine l’associazione promuove eventi sportivo-escursionistici volti a sensibilizzare l’uso della bicicletta nel rispetto dell’ambiente e a promuovere lo sport come atto di benessere fisico-personale e momento di aggregazione sociale. In linea con tale finalità l’ASD Taurianova Bikers aderisce, fin dalla sua costituzione, organizza nel mese di giugno la manifestazione Bimbinbici che vede ogni anno un numero crescente di adesioni, dando vita ad una festa in bici di proporzioni eclatanti, con la collaborazione di altre associazioni culturali, sportive e religiose del territorio Taurianovese e dei paesi limitrofi. Altra interessantissima attività, ultra territoriale, facente parte del calendario dell’associazione, è la partecipazione ed organizzazione di “Onda d’Urto”, movimento ciclistico escursionistico di ambito regionale, il quale si pone come obbiettivo quello della riscoperta delle innumerevoli, e spesso sconosciute o sottovalutate, risorse turistico ambientali della nostra regione. Inoltre si è sviluppata anche l'attività agonistica formata da un numero sempre crescente di biker ciclo amatori, dando luogo a due manifestazioni agonistiche importanti: lagara xc open in notturna che si svolge nel centro cittadino nell'ultima settimana di agosto e un'altra a ottobre sempre xc open su circuito sterrato ed entrambe inserite nel campionato CSAIN. I siti del nostro territorio sono di rara bellezza e i percorsi che li percorrono sono di varie difficoltà, tutti immersi nella più sana natura aspro montana con paesaggi mozzafiato e reperti unici. Veniteci a trovare….. www.taurianovabikers.it

A.S.D. Tiriolo Free Bike
L’A.S.D. Tiriolo Free Bike nasce nel 2008 e vuole infondere l’amore per il ciclismo nonché conoscere e far conoscere la bellezza del paesaggio e della natura, davvero unici nel nostro territorio. I componenti della nostra società amano la mountain bike, ma non disdegnano assolutamente la bici da corsa, per cui, chiunque fosse interessato a fare un giro a Tiriolo e nelle zone limitrofe, o più semplicemente avere informazioni, potrà tranquillamente contattarci ed eventualmente potremmo anche accordarci per fare un bel giro insieme su un territorio che, pur essendo stato antropizzato fin dalla notte dei tempi, gode pur sempre di vasti ed incontaminati luoghi da esplorare tra natura, storia e paesaggi mozzafiato che spaziano dalla visione contemporanea del mar Tirreno, del mar Jonio e delle isole Eolie, fino alle prime propaggini silane e, se si è fortunati, in assenza di foschia sarà possibile vedere persino l’Etna. Anche i familiari al seguito non si annoieranno perché, nel frattempo, potranno visitare uno dei centri storici d’eccellenza, l’antiquarium comunale, il Museo del Costume Tradizionale Calabrese, ammirare il folklore locale, le botteghe artigiane o degustare le prelibatezze locali. Per info e contatti: asdtiriolofreebike@libero.it; oppure ivanchiarella@hotmail.it

ASD Cirò Mountainbike
L’Associazione “Cirò Mountainbike” si rivolge in particolar modo a chi vuol trascorrere un po’ del proprio tempo a contatto con la natura, solcando con le due ruote i stupendi paesaggi che sanno mescolare i propri colori dal verde intenso delle colline coltivate tra a vigneti e uliveti al blu del mare della Calabria.

ASD Explorers - Catanzaro
Se sei appassionato di mountain bike e ti piace scoprire itinerari suggestivi e panorami mozzafiato contattaci. L'associazione è apolitica, non ha scopo di lucro e persegue la finalità dello sviluppo e della diffusione del ciclismo e pertanto potrà svolgere, a mero titolo esemplificativo, le seguenti attività: • organizzazione e promozione di manifestazioni sportive ciclistiche • formazione di squadre di corridori ciclisti per la partecipazione alle gare e manifestazioni sportive • organizzazione di manifestazioni escursionistiche e raduni in mountain-bike; • organizzazione e promozione di manifestazioni ed eventi di Spinning

ASD Hircus
Gruppo di appassionati della MTB nel versante sud della costa Jonica Catanzarese.

ASD Lamezia BIKERS
LAMEZIA in MTB ( BICILEX- PBT-SPORTISSIMO), è il nome di fantasia che abbiamo voluto dare al nostro gruppo nato quasi per gioco nelle serate passate con gli “amici …della bici” (e scusate la rima) ospiti del “salottino” degli sportivi ricavato sul soppalco presso il negozio dall’amico Giacarlo Cuiuli. Nato semplicemente per “distinguerlo” da quello degli amici che preferiscono uscire su strada, o prepararsi per le competizioni, è formato da atleti tesserati in diverse squadre del Lametino, dalla “PBT” Pianopoli Bike Team allo “SPORTISSIMO”, tutti uniti però dall’amore per le escursioni con le bici dalle ruote grasse. Chi volesse fare escursionismo in MTB dalle nostre parti può contattarci anche per semplici indicazioni o “accompagnamenti” troverebbe nel nostro territorio l’ambiente ideale per delle varie e bellissime escursioni nella natura o Culturali ( centri storici, castello Normanno, abbazia benedettina, scavi archeologici ecc. ecc. ). Il territorio comunale di Lamezia Terme si estende tra montagna e mare, a Nord della Piana di S.Eufemia è geograficamente individuato a latitudine nord 38°96'06" e longitudine est 16°29'53" è in questo bellissimo “ambiente” che si diramano centinaia di sentieri ottimi per le escursioni in MTB e c’è di tutto, dal percorso pianeggiante in pineta ( sia marina che di collina), alle salite “dure” che portano a toccare anche i 1417 mt. s.l.m. del Monte Reventino. Il massiccio del Reventino è posto nella parte più stretta della Penisola, l'istmo di Marcellinara, largo circa 30 km tra i mari Jonio e Tirreno. Il complesso è delimitato a nord dalla Valle del Savuto, a sud dalla Piana di Sant'Eufemia, a ovest dal Mar Tirreno, mentre a est il confine virtuale con la Sila Piccola può essere identificato nel corso del Corace. comprende varie cime fra cui, procedendo da est a ovest, il monte Serralta (1246 m s.l.m.), le cime gemelle dei monti Reventino propriamente detto (1417 m s.l.m.) e Monticello del Pubblico (1410 m s.l.m.), il monte Faggio (1329 m s.l.m.), il monte Capo di Bove (1297 m s.l.m.) e il monte Mancuso (1327 m s.l.m.). Idrografia Dal Reventino nascono numerosi corsi d'acqua che sfociano nel mar Tirreno, direttamente oppure come affluenti dei fiumi Amato (anticamente Lameto) e Savuto. In territorio di Conflenti nasce il fiume Bagni che sfocia, come l'Amato, nel Golfo di Sant'Eufemia, ed è noto sin dall'antichità per le sorgenti di acqua calda (Caronte). Nel territorio di Platania hanno origine i torrenti Canne e Piazza. Quest'ultimo ha origine in località Acqua di Rio, chiamata in dialetto 'A Jumara di Granci perché popolata da granchi di acqua dolce; lungo il corso del Piazza, in località "Reillo" di Platania, sono visibili i resti di alcuni antichi mulini ad acqua. Clima Nel territorio del Reventino le precipitazioni atmosferiche sono alquanto abbondanti raggiungendo, nelle aree sommitali, valori di 1700 mm di pioggia/anno (media 1305 mm/anno), concentrate nelle stagioni autunnali, invernali e primaverili; il periodo estivo, al contrario, è alquanto secco[1] . Nella stagione invernale le nevicate possono essere abbondanti. Geologia L'origine del massiccio è stata oggetto di numerosi studi. Una caratteristica del massiccio del Reventino è la presenza della cosiddetta "pietra verde del Reventino", un ofiolite a grana fine utilizzata in passato come materiale da costruzione[2]. Il grande geologo statunitense Walter Alvarez ha osservato che l'orientazione delle "pieghe mesoscopiche", ossia l'orientazione di pieghe di dimensioni decimetriche, è distorta verso i quadranti occidentali. L'ipotesi di Alvarez è che le pieghe mesoscopiche degli ofioliti si siano originate durante le fasi di chiusura dell'Oceano Tetide per la collisione della Placca africana con quella euroasiatica che ha dato origine alle catene montuose delle Alpi e degli Appennini. Il Reventino, tuttavia, si sarebbe staccato dalle Alpi ed avrebbe subìto un trasporto passivo fino a raggiungere la sua posizione attuale[3]. Le rocce del Reventino, infatti, hanno poca somiglianza con quelle degli Appennini, mentre sono simili a quelle delle Alpi, della Corsica e della Sardegna[4], [5]. Il fenomeno della "distorsione" delle pieghe, riconosciuto per la prima volta sul Monte Reventino, è stato in seguito proposto da Alvarez come un metodo originale per determinare il senso di trasporto delle masse rocciose[6]. Ambiente naturale La presenza degli ofioliti, e l'associazione con metalli in traccia potenzialmente tossici per i vegetali, hanno selezionato un ecosistema esclusivo. Ciò costituisce fra l'altro la base scientifica per la proposta di istituzione di un Parco Regionale dei monti Reventino e Mancuso, il cui territorio dovrebbe coincidente con quelli ricadenti nella Comunità Montana dei Monti Reventino Tiriolo Mancuso. Scopo principale della proposta è la protezione dell'ambiente naturale. Accanto ad aree con elevato grado di naturalità, soprattutto attorno al monte Mancuso, esistono infatti aree degradate per l'elevata antropizzazione, nonostante il declino demografico verificatosi negli ultimi decenni. L'istituzione di un parco permetterebbe fra l'altro la messa in atto degli interventi necessari al ripristino della vegetazione endemica nella fascia altimetrica compresa tra i 700 metri fino ai 1400 metri s.l.m.. Popolazione Attualmente alle pendici del massiccio del Reventino, a quota compresa fra 700 e 900 m s.l.m., sono posti alcuni agglomerati urbani appartenenti ai comuni di Platania, Conflenti e Decollatura. Sebbene siano state rilevate tracce di presenza umana risalenti alla preistoria[8], ancora nel XV secolo il Reventino era pressoché disabitato. Dal tardo medioevo i terreni appartenevano all'abbazia cistercense di Corazzo e alla Diocesi di Martirano, ma gli abitanti dei paesi sottostanti vi avevano esercitato per secoli gli usi civici del pascolatico, del legnatico e della raccolta della neve[9]. Erano state spesso messe in atto, soprattutto da parte dei vescovi di Martirano, politiche tese a richiamare coloni dai paesi vicini; ma tali spostamenti ebbero per secoli un carattere prevalentemente stagionale: i coloni si trasferivano in montagna all'inizio della primavera e si dedicavano all'agricoltura fino all'autunno, quando scendevano verso le località di origine (Motta Santa Lucia, Martirano, Scigliano) con clima più mite sia per l'altimetria che sia per la migliore esposizione. Durante l'inverno, infatti, nei territori ad alta quota del Reventino il clima è molto rigido. I primi insediamenti permanenti, in territorio di Decollatura, si verificarono nei luoghi più alti e più vicini al paese di origine, ossia dapprima ad Adami, a partire dalla seconda metà del XVI secolo, da coloni di Motta Santa Lucia che avevano accettato l'invito del vescovo di Martirano a trasferirsi stabilmente nei territori montani della Mensa vescovile in cambio della concessione in enfiteusi dei terreni agricoli[10]. Il popolamento proseguì nel '600 per il miglioramento climatico dovuto alla bonifica dei terreni pianeggianti posti attorno ai 700 metri di altezza, per l'afflusso di cittadini di Motta rimasti senza casa e senza mezzi di sostentamento a causa del terremoto del 27 marzo 1638, per l'afflusso di cittadini della contea di Martirano che volevano sottrarsi ai soprusi feudali dei d'Aquino, e infine per l'afflusso di soggetti di varia provenienza geografica appartenenti a minoranze non cattoliche che volevano sottrarsi alle persecuzioni religiose. Conflenti, ad esempio, sarebbe stato popolato da cittadini di religione israelita di Martirano e di Nicastro in fuga dopo l'emanazione del decreto di cacciata dal Vicereame spagnolo napoletano nel 1510[11]. Tradizioni e folclore L'isolamento geografico ha fatto sì che nel territorio del Reventino si tramandassero leggende e tradizioni peculiari. Fra le più famose, anche perché ricordate in Tora, una delle più note poesie di Michele Pane, le leggende legate alle "fate" del Reventino, degli esseri soprannaturali le quali avrebbero potuto distribuire ricchezze smisurate, e la leggenda di una chioccia in grado di generare pulcini d'oro: E me cuntavadi tante passate de li briganti: - A Riventinu ccè sû le Fate - dicìadi sempre - 'nd'hannu brillanti! - Ed appoggianduse pue la cunocchia supra lu sina, ...dicìadi: - Puru cc'èdi 'na jocca ch'àdi de uaru 'nu pulicinu e gira sempre dintra li faghi, dduv'è orvicatu lu cchiù putente riccu dei maghi ccu 'lli trisuari; c'è nu ligatu: ca s'unu 'a jocca, o lu pulicinu, pòdi mu 'ncappa, chillu trisuaru ch'è a Riventinu, resta pue ad illu; ma chi l'acchiappa!...
ASD San Lucido Bikers
.

Aspromonte Bike
Un gruppo di appassionati del mountainbiking e della montagna d'Aspromonte ha fondato a Gambarie d'Aspromonte, ASPROMONTEBIKE, la prima associazione di MTB della provincia.

Bicinsieme - Paesaggi in Movimento di San Costantino Calabro
La ns filosofia :" stare a contatto con la natura, stare insieme agli amici e condividere gioia e difficoltà con grande spirito di aggregazione". la ns asd nasce ufficialmente nel febbraio del 2015 ma era già attiva da non poco tempo; essa enumera tra le sue fila un'attiva componente rosa. Organizziamo uscite in mtb nel terrritorio vibonese, tra l'altopiano del Monte Poro e la meravigliosa Costa degli Dei. Non viene trascurato nemmeno l'aspetto trekking e quello conviviale.

BiCittanova
lo scopo della nostra associazione sportiva “Bicittanova” è quello di diffondere e promuovere la passione per la bicicletta in tutte le sue forme e questo lo realizziamo ogni giorno grazie all'entusiasmo di un gruppo di appassionati delle due ruote e del nostro Aspromonte. Il Bicittanova, infatti, nasce con il duplice proposito di consentire agli amanti della bicicletta di entrare a far parte del mondo dell’agonismo e di avvicinare ed aggregare chi ha voglia di godere a pieno delle bellezze paesaggistiche e naturalistiche del nostro territorio attraverso la scoperta di nuovi sentieri, percorsi e paesaggi, dedicando il proprio tempo libero ad uno degli sport più diffusi e belli al mondo e che il nostro patrimonio aspromontano rende unico. Nel corso dell’intensa attività associativa, il Bicittanova è riuscito a formare un gruppo agonistico capace di primeggiare e di esprimere atleti di alto livello nell'ambito dilettantistico ed ha consolidato l’esperienza sul territorio riuscendo ad inserire annualmente i propri eventi nell'ambito del Campionato Interregionale Calabro-Siculo per le specialità di MTB e di Ciclismo su Strada. Eventi sportivi di grande partecipazione (basti pensare che si possono vantare partecipazioni di atleti di tutto il territorio nazionale) e di altissimo livello organizzativo frutto anche della operosa collaborazione con gli Enti e con tutte le associazioni del territorio. Anche a livello amatoriale, l’impegno dell’Associazione non ha avuto soste a cominciare dalle “uscite” domenicali condivise anche con gli amatori di altri paesi limitrofi, e finendo con l’adesione al circuito “Onda d’Urto”, iniziativa calabrese di alto profilo proiettata allo sviluppo del cicloturismo nel nostro territorio, ed alla quale il Bicittanova ha subito aderito partecipando agli eventi ed organizzando in più occasioni tappe sul territorio. Da ultimo il Bicittanova si è contraddistinto per aver promosso e voluto fortemente la costituzione del consorzio “Bike2Land”, nato dalla consociazione delle più importanti Associazioni di ciclismo del territorio per perseguire obiettivi di carattere sociale fortemente attinenti all’uso e alla promozione della bicicletta e del territorio. Nell’Associazione troverai atleti che praticano questo sport in maniera molto seria e puntuale e ciclisti un po’ più … rilassati, ma in ogni caso troverai degli amici con cui condividere le tue esperienze in bici, dalle brevi e fugaci uscite quotidiane, alle avventurose e più gustose escursioni domenicali, fino alle più impegnative gare del Campionato Interregionale. L’obiettivo, insomma, è il divertimento ed, anche se c’è da pedalare, di certo non sarà mai necessario correre … dietro al gruppo con la lingua di fuori!!!

CAI MTB Cosenza
Pedalare per conoscere, conoscere per amare, amare per tutelare: con il CAI in MTB per scoprire la montagna calabrese. CHI SIAMO La sezione di Cosenza del CAI (Club Alpino Italiano), è sita in via Casali c/o Stazione FC a Cosenza, tel. 0984 75204. Il Gruppo Mountain Bike è coordinato da Maurizio Barone e Mico Belcastro. Il riferimento di posta elettronica è: belcastrodomenico@alice.it AREA DI RIFERIMENTO La zona principale in cui si svolgono le nostre escursioni è la Sila Grande, la Sila Piccola, la Catena Costiera Tirrenica. MOTIVAZIONI E PRINCIPI A CUI SI ISPIRA IL GRUPPO Pedalare per conoscere, conoscere per amare, amare per tutelare: è questo il nostro motto ! Conoscere la nostra terra significa percorrerne ogni itinerario, tracciato, percorso, dalle vie più battute e trafficate fino agli angoli più remoti; è difficile conoscere questa terra così aspra, montuosa, mal collegata e così pervasa di domini e situazioni diverse e contrastanti! I grandi viaggiatori stranieri di fine ‘800 era consapevoli di ciò e, per non lasciarsi sfuggire alcuna connotazione di questa regione ne percorrevano le vie più interne, tra i monti, a piedi o a dorso di mulo, certi di incontrare paesaggi, persone, luoghi ogni volta singolari ed affascinanti nella loro paradossale amenità e frugalità. Riscoprire il fascino che per anni ha incuriosito popoli provenienti da lontano, viaggiatori e turisti è l’obiettivo che l’escursionista di oggi vuole rivivere, nel segno della lentezza, con spirito puramente emotivo e conoscitivo: conoscere per apprezzare e tutelare ! L’escursionismo lascia spazio a diverse tecniche ed espressioni del “procedere” lungo gli itinerari, come il semplice camminare, sciare, arrampicare,….pedalare !!! La vecchia bicicletta, ancora una volta, si trova ad essere regina dei viaggi dove osservazione e capacità di vivere appieno il luogo ove si transita e ci si sofferma rappresentano il principale obiettivo dell’escursionista. Utilizzare il mezzo bici per conoscere la montagna calabrese rappresenta la migliore espressione di quella capacità di raccogliere l’essenza del luogo, di percepirne ogni sua caratteristica, che sarebbe impossibile cogliere dall’automobile o, comunque, da un mezzo meccanico rumoroso e veloce; perfino le città, pur nella loro mediocre caoticità, vengono vissute con maggior curiosità ed ammirazione percorrendo le stesse in bicicletta!!! La bici da montagna, o mountain bike, offre peraltro la possibilità, senza troppe esigenze atletiche, di percorrere l’infinito numero di sentieri e percorsi forestali che penetrano all’interno di realtà ancora poco conosciute: boschi, fondi, contrade, vallate, corsi d’acqua e cime che, all’apparenza, potrebbero sembrare realtà prive di significato ma che l’escursionista di oggi sa vivere “con occhi e con spirito nuovo e diverso”, in perfetto stile proustiano ! Ma per l’escursionista che voglia non solo immergersi in ambiti dalle forti connotazioni naturalistiche e selvagge, ma riscoprire anche gli infiniti centri storici che punteggiano ogni sommità dei rilievi, sia lungo le coste che lungo le valli trasversali, ecco che la Calabra ci offre antiche strade bitumate, oggi pochissimo battute, che diventano luogo ideale per inoltrarsi dal luminoso, vivo ed animato mondo delle nostre coste, verso gli spazi più stretti dei monti che, sempre, circondano il mare. Paesi e montagne, popolazioni e foreste, l’affollata piazza di uno dei tanti centri storici da dove, nel giro di pochi minuti, mi ritrovo immerso in una buia foresta, misteriosa e sublime! La MTB ci permette di vivere realtà singolari nella spazio, anche, di una sola giornata; riscoprire luoghi poco conosciuti o, comunque, già visitati ma osservati con occhi diversi, in una condizione meno distaccata e più partecipata: si entra nello spirito del luogo, apprezzandone ogni lato, da quello naturalistico a quello umano. Ogni piccolo particolare non sfugge all’occhio attento del biker escursionista; la gente, spesso, ci osserva incuriosita, tra l’incredulità e l’invidia, quasi voglia comprendere quale sia lo stimolo che ci anima ! In tutto ciò, trova riferimento il sano insegnamento che ogni giovane calabrese, oggi, dovrebbe assimilare: la propria terra è una continua scoperta di luci, colori, suoni e sapori, tradotti in un unico sentimento emotivo che, per chi lo sa effettivamente cogliere, può durare una vita!

Las Cabras Enduro Team
Sezione in allestimento

Leoni Bizantini
Appassionati della mtb, uniti per condividere la propria passione, affrontando tra sorrisi e fatiche i sentieri che la nostra amata terra ci offre.

MANDAinBIKE
Il gruppo MANDAinBIKE di Mandatoriccio Mare nasce spontaneamente da una passione condivisa tra amici e con obiettivo principale la riscoperta e la valorizzazione del territorio presilano unita al divertimento e alle risate

MountainBike Sila
Il progetto Mountain Bike Sila incarna la passione per questo magnifico sport e l'amore per la scoperta del nostro territorio. Da diversi anni ci dedichiamo alla ricerca di percorsi sulla nostra bellissima Sila, possibilmente su sterrati, mulattiere e single track adatti alla mountain bike. Con l'aiuto dei dispositivi GPS, documentiamo le mie escursioni con l'intento di far conoscere e rendere fruibili gli itinerari scoperti e percorsi finora. La passione e la curiosità di scoprire nuovi posti ci portano a girare in diversi posti in Italia e all'estero, alla scoperta di paesaggi suggestivi da scoprire in Mountain Bike, la nostra principale passione. L'idea è nata quando si è deciso di unire le tracce GPS che raccontano i luoghi e i sapori che rendono l'altipiano unico nel mondo. Speriamo che gli itinerari raccolti in questo sito vi trasmettano le nostre stesse emozioni ogni qual volta ripercorriamo questi sentieri, da soli o in grande compagnia. Per qualsiasi comunicazione, suggerimento o altro non esitate a contattarci Buone pedalate e buona Sila a tutti!

MTB Bikers Pizzo
MTB Bikers Pizzo è un gruppo amante dello sport e ha l'obiettivo di estendere questo sport a tutti i cittadini.

MTB Bikers San Calogero
Il nostro gruppo nasce per caso un paio di anni fà, da un gruppo di amici, lo spirito del gruppo è caratterizzato dalla unione, cioè stare insieme. La bici, solo ed esclusivamente MTB, perchè secondo noi è quella più appropriata al nostro territorio, che è collinare con moltissimi alberi di ulivo secolari, con ruscelli e cascate da spettacolo.
Polistena Bike Team
Il 04 Aprile del 2012, grazie alla volontà di un piccolo gruppo di amici appassionati della MTB, allo sport e all’avventura, nasce ufficialmente il club Polistena Bike Team, che ha sede nella splendida città di Polistena in provincia di Reggio Calabria, sulle pendici del massiccio montuoso dell'Aspromonte, con un territorio prevalentemente collinare a nord e pianeggiante a sud. Il territorio raggiunge un'altezza massima di 305 m s.l.m. e minima di 132 m s.l.m.. L’MTB Club di Polistena, che predilige principalmente la mountain bike, fin dalla sua nascita ha partecipato e organizzato a molte manifestazioni sportive agonistiche e non, anche in collaborazione con le molte associazioni sportive presenti sul territorio della piana. L’amore per le due ruote, che non è soltanto un momento di aggregazione, ma esperienza educativa, contatto con la natura, gusto per la scoperta, voglia di aria buona e di sorprese, imparare a conoscere e ad apprezzare e valorizzare il territorio circostante, organizzare manifestazioni sportive, sia di carattere agonistico, che di carattere escursionistico, ha fatto aumentare cospicuamente il numero dei soci e dei simpatizzanti al club, provenienti dai comuni limitrofi come Cinquefrondi e Melicucco.

Savelli Bike Group
Questo gruppo nasce con l’idea di offrire agli appassionati savellesi della mtb esperti, meno esperti (ma anche ai sempl...ici appassionati di trekking) un supporto, soprattutto in vista della stagione estiva, per organizzare uscite di gruppo lungo i molteplici e variopinti sentieri presenti sul territorio. Perché una bici? Perché una bici a Savelli è presto detto: una bici, nella fattispecie una mtb, è il mezzo per eccellenza per ritrovarsi e ritrovare il proprio mondo. Per correre attraverso sentieri per lo più dimenticati lasciandosi accarezzare dalle ombre, dalle luci dai rumori di una natura per tanti versi ancora intatta. Ancora madre. Dalla magnificenza dei paesaggi della Serra Toppale, delle Coste del Lese alle altrettanto sontuose vedute del lago Cecita e di Macchia Longa tutto questo, e tanto altro, ad un passo o meglio ad una pedalata da dove siamo nati, nella nostra Sila. Non approfittarne sarebbe un vero e proprio peccato. Significherebbe negarsi la gioia di una lunga scampagnata tra amici; il piacere di svegliarsi di primo mattino e caricarsi con una sontuosa e rumorosa colazione al primo bar; la gioia infantile di sporcarsi di polvere e fango e di guadare un torrente. Significherebbe in definitiva privarsi di un piacere ed di un appagamento unici perché la bici non solo è benessere (e tanto già basterebbe), ma anche libertà. Libertà da tutto il resto. Ed allora bici in spalla e che gli dei delle due ruote siano con noi… perché, per fortuna il percorso, non è per certo tutto in discesa.
Siderno bike-team mtb Calabria
Il gruppo calabrese è costituito dai bikers provenienti da diversi Comuni della provincia di Reggio Calabria, quali Siderno – Gioiosa – Mammola – Roccella - Bovalino - Bianco. Partecipa con un proprio Team a diversi raduni ed ad alcune tappe di Onda D’urto raduni itineranti in mountain bike escursioni libere in tutto il territorio calabrese. L’Associazione Sportiva, oltre alle attività agonistiche amatoriali, effettua diverse attività che si esprimono prettamente a livello escursionistico, di conoscenza del territorio e della natura di ciclo turismo sia in Italia che all'Estero, dello stare insieme per condividere nel migliore dei modi le proprie esperienze legate dalla passione per le due ruote, nel pieno rispetto delle regole sia sportive che etiche, civili e morali. In questo senso crediamo che la bicicletta sia un ottimo strumento che riesce a mettere insieme nel migliore dei modi persone di diversa età e caratteristiche sociali, consentendoci di poter apprezzare nella pratica dello sport la bellezza e la varietà della natura sia per la flora, con i mille colori ed i mille odori, sia per la fauna, con gli animali selvatici, potendo così ammirare l'unicità e la bellezza dei luoghi oggetto dei nostri itinerari. Organizziamo uscite ed avventurose escursioni molto suggestive per chi vuole, per chi vuole iniziare a pedalare in Mountain Bike - affiancati nei boschi da persone serie e qualificate - affinchè sia possibile conoscere nuovi sentieri, imparare la tecnica necessaria e pedalare in tutta sicurezza. Il tutto senza mai trascurare divertimento e goliardia che accompagnano sempre le nostre uscite. Riferimenti per uscite sulla provincia di Reggio Calabria Bici mtb contatta: Claudio Fimognari claudiofimognari@libero.it

Sport & Fitness-Bike
Il ciclismo a me piace perché non è uno sport qualunque. Nel ciclismo non perde mai nessuno, tutti vincono nel loro piccolo, chi si migliora, chi ha scoperto di poter scalare una vetta in meno tempo dell’anno precedente, chi piange per essere arrivato in cima, chi ride per una battuta del suo compagno di allenamento, chi non è mai stanco, chi stringe i denti, chi non molla, chi non si perde d’animo, chi non si sente mai solo. Tutti siamo una famiglia, nessuno verrà mai dimenticato. Chi, scalando una vetta, ti saluta, anche se ti ha visto per la prima volta, ti incita, ti dice che “è finita”, di non mollare. Questo è il ciclismo, per me. (Marco Pantani)

Vibo Bikers - Skatenati
Erano i primi mesi del 2006 quando uno sparuto gruppo di persone si incrociava per le strade ed i sentieri vibonesi con le proprie MTB. Da li a poco la passione che li accumunava faceva si che si legassero tra di loro inscindibilmente dando vita ai “ VIBO BIKERS”. La passione , l’entusiasmo, l’amore per la natura e anche un po’ l’incoscienza ha portato questi GIOVANI SKATENATI, amanti delle 2 ruote, a percorrere in lungo e in largo il territorio vibonese , grazie anche alla Guida del Presidente Prof. “ LA SO IO “ e del Vicario Dott. “ IO L’HO GIA’ FATTA”, che hanno permesso al gruppo di raggiungere i posti più impensabili tramite strade, sentieri e mulattiere, praticamente inesistenti, conservando quello spirito di gruppo e goliardico che sempre li ha contraddistinti e sempre li contraddistinguerà. Questi sono i “VIBO BIKERS SKATENATI “ , un vera BANDA DI AMICI sempre pronti all’avventura e alla solidarietà con tanta voglia di vivere e condividere.
Meteo Calabria